MODELLO ORGANIZZATIVO EX DLGS. N. 231/2001 E S.M.I.

Il D. Lgs. n. 231/2001 (di seguito "Decreto") e s.m.i. ha introdotto una nuova forma di responsabilita' delle societa', qualificata come amministrativa, ma sostanzialmente di natura penale, per alcune tipologie di reati commessi dai propri amministratori e dipendenti, nonche' dai soggetti che agiscono in nome e per conto di esse.

Nel rispetto delle indicazioni del Decreto, e delle relative integrazioni e modificazioni che hanno ampliato il numero dei reati previsti, la nostra societa', dopo aver aggiornato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione del 15 dicembre 2011 il proprio Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo (di seguito, "Modello") gia' adottato dal settembre 2008, continua ad adeguare il modello alle nuove prescrizioni normative.

Il Modello della societa' CEIE POWER S.p.A., in sintesi, si compone dei seguenti documenti:

La parte generale, oltre ad illustrare il quadro di riferimento normativo e ad esporre brevemente i compiti ed i poteri dell'Organismo di Vigilanza, descrive:

La parte speciale, consta di  otto parti:

Nella parte generale sono illustrati gli elementi costitutivi del Modello.

Quanto alla struttura organizzativa della societa', nel documento di sintesi sono rappresentati il sistema organizzativo ed il sistema di corporate governance (insieme delle regole e strutture che governano l'azienda).

Sono altresi' previsti il sistema autorizzativo e i poteri di firma, la corrispondenza tra l'incarico attribuito al soggetto interessato e il potere di spesa allo stesso attribuito.
Le procure e le deleghe sono rese conoscibili all'interno e all'esterno della Societa'.
Le procure con rilevanza esterna sono registrate presso l'Ufficio del Registro delle Imprese.

Il sistema di controllo di gestione descrive dei meccanismi di verifica della gestione delle risorse economiche in grado di garantire, oltre che la verificabilita' e la tracciabilita' delle spese, anche l'efficienza e l'economicita' delle attivita' aziendali.

Nell'ambito del sistema di controllo sulla salute e sicurezza sul lavoro, grazie all'adozione di un apposito sistema di gestione, e' stata riservata particolare attenzione alla conformita' ai requisiti previsti dalla normativa vigente, inclusi i requisiti indicati dalla Norma British Standard OHSAS 18001:2007.

La tutela dell'ambiente trova applicazione con l'adozione di un sistema di gestione aziendale che garantisce un corretto utilizzo delle risorse disponibili ed una corretta gestione dei rifiuti prodotti nel rispetto dei requisiti della Norma internazionale UNI EN ISO 14001:2004.

Il codice etico della Societa' individua tutti i soggetti destinatari (organi societari, dirigenti apicali, dipendenti, nonche' i c.d. "Terzi Destinatari" e contiene sia i principi etici di riferimento, sia le norme di comportamento cui tutti i destinatari devono conformarsi. Una sezione a parte e' dedicata alle modalita' di attuazione e controllo del rispetto del codice etico. Le violazioni del codice etico sono sanzionate ai sensi del sistema disciplinare.

Come il codice etico, anche il sistema disciplinare oltre ad essere sinteticamente riepilogato nel Modello, e' oggetto di uno specifico documento di dettaglio.

Per cio' che concerne la comunicazione e diffusione, il Modello e' formalmente comunicato a tutti gli organi sociali, nonche' ai dirigenti apicali e ai dipendenti, mediante consegna di copia integrale dello stesso, attraverso attivita' di formazione, anche su supporto informatico.

Per i Terzi Destinatari, l'indice del Modello e' reso disponibile per gli aspetti per essi rilevanti.

Quanto alla formazione e all'informazione, il Modello assegna all'OdV il compito di promuovere e vigilare l'implementazione delle iniziative volte a favorire una conoscenza e una consapevolezza adeguate del Modello e dei Protocolli da parte di tutti i destinatari dello stesso. All'occorrenza sono previste attività formative (corsi, seminari, questionari, ecc.) differenziate in base al ruolo ed alla responsabilità dei soggetti interessati.

Per cio' che concerne l'Organismo di Vigilanza (OdV) il Modello contempla un documento di dettaglio che disciplina puntualmente il funzionamento dello stesso. Sono stati previsti, inoltre, i casi di ineleggibilita' e di decadenza, nonche', in maniera estremamente dettagliata, i compiti ed i poteri dell'OdV. Particolare attenzione e' stata dedicata ai flussi di informazione da e verso l'OdV, in modo tale che questo, da un lato, sia in grado di portare a conoscenza del CdA e del Collegio Sindacale i risultati della propria attivita' e delle eventuali criticita', e dall'altro, sia posto nelle migliori condizioni per svolgere il proprio compito.

Per cio' che concerne i flussi informativi verso l'OdV, incluse le richieste di informazioni sul Modello adottato da CEIE POWER S.p.A, e' a disposizione un'apposita casella di posta elettronica (marco.liberatore@iol.it). Le eventuali segnalazioni e richieste, anche in forma anonima, potranno essere inviate, oltre che per e-mail, anche per iscritto all'indirizzo: Marco Liberatore, Viale Aldo Moro 92/A - 66100 CHIETI oppure Organismo di Vigilanza, CEIE POWER S.p.A., Loc. Comino, - 66016 CHIETI.

 

CODICE ETICO

 

TORNA ALLA HOME PAGE